La Calabria alla Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico

La Regione sarà una tra i tanti espositori che parteciperà all’evento internazionale volto a promuovere le destinazioni turistiche-archeologiche

Dal 25 al 28 novembre anche la Calabria, con il suo vasto patrimonio archeologico, artistico e monumentale, sarà presente alla Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico fondata e diretta dal dott. Ugo Picarelli, a Paestum.

Nell’immenso Salone Espositivo del Tabacchificio “Capasso”, all’interno di un apposito stand, saranno disponibili pubblicazioni e materiale informativo, contenuti multimediali proiettati su supporti digitali e organizzati seminari scientifici riguardanti la Calabria. La Regione sarà, quindi, una tra i tanti espositori che parteciperà all’evento internazionale volto a promuovere il patrimonio culturale e le destinazioni turistiche-archeologiche.

A rappresentare la Regione Calabria, per le rispettive competenze, saranno l’Assessore al Turismo, Fausto Orsomarso, il Segretario Regionale del Ministero della cultura, Salvatore Patamia, il Soprintendente Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per Cosenza, Città Metropolitana di Reggio Calabria e provincia di Vibo Valentia, Fabrizio Sudano, l’Archeologa e Docente di Archeologia Classica Università della Calabria, Stefania Mancuso, l’Archeologa e Direttrice del Polo Museale di Soriano Calabro, Mariangela Preta, il Direttore del Parco Archeologico di Sibari e a interim Direttore Regionale Musei della Calabria MiC, Filippo Demma. Nel corso della kermesse sono previsti, tra gli altri, gli interventi del Ministro per i Beni culturali, Dario Franceschini, di Lucia Borgonzoni, sottosegretario alla Cultura, e di Dalila Nesci, sottosegretario per il Sud.