Positivo il mercato del credito in Calabria, aumentano prestiti e finanziamenti

Il report condotto dalla filiale di Catanzaro di Banca Italia evidenzia un trend in crescita del rapporto degli istituti con imprese e famiglie

Andamento positivo per il mercato del credito in Calabria. Secondo il report della filiale di Catanzaro di Banca Italia “alla fine di giugno 2021 i finanziamenti bancari al settore privato non finanziario sono cresciuti del 4,4 per cento rispetto a 12 mesi prima (3,3 a dicembre), un dato inferiore a quello del Mezzogiorno ma superiore a quello nazionale. La crescita dei prestiti è proseguita nei mesi estivi, anche se a un tasso lievemente più contenuto. L’andamento positivo è stato sostenuto principalmente dall’aumento dei prestiti alle imprese, ma vi ha contribuito anche la ripresa dei finanziamenti alle famiglie, dopo il marcato rallentamento del 2020”.

Inoltre, secondo le indicazioni delle banche operanti in Calabria che partecipano all’indagine regionale sul credito bancario, il report evidenza come “la domanda di prestiti da parte delle imprese si è lievemente contratta nella prima metà dell’anno in corso. In un contesto di ampia liquidità, l’indebolimento ha riflesso principalmente le minori esigenze di finanziamento del capitale circolante e di ristrutturazione delle posizioni debitorie pregresse”. Invece, “nel primo semestre del 2021, la domanda di mutui per l’acquisto di abitazioni da parte delle famiglie ha continuato a crescere, trainata anche dalle migliori prospettive del mercato degli immobili residenziali. Le richieste di credito al consumo, dopo aver subito un marcato calo nello scorso anno, sono tornate ad aumentare in misura significativa. Dal lato dell’offerta, i criteri di accesso al credito bancario per le imprese sono rimasti distesi, dopo il marcato allentamento dello scorso anno”.

In sostanza Bankitalia segnala una spiccata propensione dei calabresi al risparmio.