Buco milionario alla Bcc, in 28 finiscono a processo

Il processo inizierà il 1 febbraio 2022 davanti al tribunale collegiale di Cosenza

Il gup del tribunale dì Cosenza, Piero Santese, ha disposto il rinvio a giudizio 28 persone accusate di bancarotta fraudolenta aggravata dal danno rilevante, nel processo sul crac della Bcc di Cosenza, così come sollecitato dal pm. Secondo l’accusa, gli indagati, tra cui componenti del consiglio di amministrazione, avrebbero creato un buco di circa 23 milioni di euro con una serie di operazioni – poi finite nelle indagini coordinate dalla Procura di Cosenza, guidata da Mario Spagnuolo, e condotte dalla Guardia di finanza – a seguito delle quali la banca finì in liquidazione. Il processo inizierà il 1 febbraio 2022 davanti al tribunale collegiale di Cosenza.

Si tratta di Ettore Giacinto Caroselli (presidente del consiglio di amministrazione dal 28/04/2009 al 06/05/2010), Rinaldo Talarico (presidente del consiglio di amministrazione dal 12/10 2006 al 28/04/2009), Filippo Fera (consigliere d’amministrazione), Giancarlo Tosto (consigliere d’amministrazione), Franchino De Rango (consigliere d’amministrazione), Serafino Grandinetti (consigliere d’amministrazione), Carlo Ponte (consigliere d’amministrazione), Santo Naccarato (consigliere d’amministrazione), Pietro Fiore, Francesco Perugini (consigliere d’amministrazione), Antonio Fernando Allevato (consigliere d’amministrazione), Ubaldo Lepera (consigliere d’amministrazione), Gianfranco Scarpelli (consigliere d’amministrazione), Francesco Greco (consigliere d’amministrazione), Francesco Basile (consigliere d’amministrazione), Francesco Capocasale (consigliere d’amministrazione), Ennio Pantuso (consigliere d’amministrazione), Luigi Cavallo (consigliere d’amministrazione), Francesco Tancredi (consigliere d’amministrazione), Giampaolo Miniaci (consigliere d’amministrazione), Eugenio Spagnuolo (presidente del collegio sindacale), Piero Maccarone (sindaco effettivo), Ruggiero Di Leo (sindaco effettivo), Filiberto Viafora (presidente del collegio sindacale), Franco Grandinetti (sindaco effettivo), Giuseppe Tocci (sindaco effettivo), Nunzio Guglielmi (direttore generale dal 27/10 2006 al  24/04/2009), Eugenio Gallo (direttore generale dal 30/04/2009 al 14/05/2010).