Agricoltura sostenibile, Iti-Itg di Vibo nominato da Mattarella “Alfiere della Repubblica”

I giovani dell’istituto guidato da Maria Gramendola hanno ideato e realizzato un drone impollinatore e un rover in grado di segnalare l’effettiva necessità di irrigazione dei terreni

Trenta giovani hanno ottenuto dal Capo dello Stato Sergio Mattarella, l’onorificenza di “Alfiere della Repubblica” per essersi distinti nell’uso degli strumenti tecnologici e dei social network. I casi scelti sono emblematici di comportamenti da incoraggiare, componendo un mosaico di virtù civiche espresse dai giovani durante questo lungo e difficile periodo. Accanto ai 30 attestati d’onore sono state assegnate anche tre targhe per azioni collettive nell’ambito dell’agricoltura sostenibile, di comunicazione digitale e di impegno in un’impresa sociale e in un carcere minorile. Una di queste è andata all’Iti-Itg di Vibo Valentia, guidato da Maria Gramendola.

Nel contesto sopra descritto, gli studenti della scuola vibonese hanno ideato e realizzato un drone impollinatore e un rover in grado di segnalare l’effettiva necessità di irrigazione dei terreni. Un prototipo che aveva già garantito loro la vittoria nelle Olimpiadi di Robotica. Grande soddisfazione per l’assegnazione del prestigioso riconoscimento è stata espressa dal dirigente, dagli studenti,  dai docenti e dall’intero team scolastico.