In un comune del Vibonese quasi 100 quarantene fiduciarie

Il commissario prefettizio di Pizzo Antonio Reppucci: “Non c’è da allarmarsi, i positivi sono pochi”

Sono quasi 100 le quarantene fiduciarie disposte nel Comune di Pizzo, popoloso centro del Vibonese. Per come dichiarato dal commissario prefettizio Antonio Reppucci al “Quotidiano del Sud”, non bisogna fare “allarmismo. I casi di positività accertati sono pochi. Si tratta di persone che hanno avuto contatti con dei contagiati e per questi si è ritenuto opportuno, in via precauzionale, metterli in quarantena domiciliare”. Per il resto c’è soddisfazione per come sta procedendo la campagna vaccinale. “I napitini – ha detto a tal proposito Reppucci – si stanno vaccinando in massa”.