Indagata ai domiciliari sorpresa in compagnia e con la droga: arrestata

La donna coinvolta nell’inchiesta Aesontium che lo scorso 12 ottobre ha portato all’arresto di 21 persone

Aggravamento di pena per un’indagata nell’inchiesta “Aesontium” che lo scorso 12 ottobre ha portato all’arresto di 21 persone. Gli agenti hanno eseguito un’ordinanza di sostituzione della misura dai domiciliari al carcere, emessa dalla Sezione gip del Tribunale di Catanzaro, nei confronti di V.P.S, 47enne.

Nel corso di un controllo da parte degli agenti delle Volanti di Catanzaro per verificare il rispetto da parte della 47enne delle prescrizioni connesse ai domiciliari, l’indagata è stata beccata con un’altra donna che, alla vista degli agenti, ha lanciato dal balcone un bicchiere con all’interno eroina e un bilancino di precisione.

Gli agenti hanno trovato una cospicua somma di denaro, sostanza da “taglio” tipo mannite, utilizzata proprio per ricavare le dosi da destinare allo spaccio. Entrambe le donne sono state arrestate per spaccio di sostanze stupefacenti e messe ai domiciliari. L’indagata, una volta terminate le incombenze di rito, è stata portata nel carcere di Reggio Calabria.