Assenteismo, in carcere ex dipendente del “Pugliese Ciaccio”

L’uomo è rimasto coinvolto nell’inchiesta che ha portato a contestare l’assenteismo a 57 membri dell’Asp e dell’Azienda ospedaliera

Carcere per un ex impiegato pubblico con mansioni amministrative, ora in pensione, dell’Azienda ospedaliera “Pugliese-Ciaccio” di Catanzaro. L’uomo, che è stato condannato in via definitiva a due anni di reclusione per truffa aggravata e falsa attestazione della presenza in servizio, in relazione a numerosi e reiterati episodi di assenteismo commessi nel 2016 e 2017, è stato raggiunto dal provvedimento eseguito dai finanzieri del Comando provinciale della Guardia di Finanza di Catanzaro, emesso dalla Procura della Repubblica.

L’uomo è rimasto coinvolto nell’operazione “Cartellino Rosso” del Nucleo di Polizia Economico-finanziaria/gruppo tutela spesa pubblica di Catanzaro. L’inchiesta ha portato a contestare l’assenteismo a 57 dipendenti dell’Asp locale e dell’Azienda ospedaliera “Pugliese-Ciaccio” e nei confronti dei quali è in corso il giudizio.